• rss
  • email
  • facebook
  • twitter
Stato di emergenza 4 per una centrale nucleare in #nebraska, dichiarata la no fly zone

La centrale nucleare di Fort Calhoun, vicino a Omaha in Nebraska, è circondata dalle acque straripate dal Missouri; le acque del fiume continueranno a salire per il rilascio che c’è stato due giorni fa dalla diga di Point Dam nel Sud Dakota.

Fort Calhoun, Nebraska - la centrale nucleare

Il forte pericolo di allagamento ha fatto dichiarare lo stato di emergenza a livello quattro – comprendente l’istituzione di una no fly zone sull’area intorno alla centrale.

La settimana scorsa all’interno della centrale nucleare, in stato di cold shutdown dall’11 aprile, c’è stato un incendio che ha messo fuori uso per diverse ore il raffreddamento di una piscina contenente carburante nucleare spento.

Sul blog che la Omaha Public Power District – proprietaria e gestrice dell’impianto – ha approntato per fronteggiare la situazione si vedono le foto delle barriere artificiali che cercheranno di proteggere gli edifici da un’inondazione che sta mettendo a dura prova gli stati di Nebraska e Iowa.

Fort Calhoun Dam - OPPD Storm Info blog

Mentre il Missouri sale il reattore è in salvo: questo, secondo Dan Yurman, autore del blog “Idaho Samizdat: Nuke Notes”, ciò che realmente sta accadadendo a Fort Calhoun.
In un post scritto ad hoc per sfatare qualsiasi teoria del complotto il blogger americano – apertamente pro nucleare – cita un portavoce della Omaha Public Power District (OPPD) che dichiara che lo stato in cui si trova la centrale – “notification of unusual event” – è il più basso tra i livelli di emergenza e che è richiesto dalla stessa Nuclear Regulatory Commission.

Quanto alla no fly zone il portavoce della OPPD, contattato telefonicamente, ha detto che è stata istituita perché negli ultimi giorni troppi aerei e elicotteri dei media stavano sorvolando la centrale per seguire l’evolvere dell’inondazione, alcuni avvicinandosi molto alla centrale con il rischio di finire contro le linee elettriche.
Per smentire voci e preoccupazioni il blogger americano riporta anche il link di una pagina appositamente allestita dalla OPPD: “Flood Rumor Control”.

Quello che è certo è che la piena del Missouri continua a salire e che la centrale, vista dall’alto, è già un’isola.

Fort Calhoun flood

[foto Omaha World-Herald]

Potrebbero interessarti anche:

  1. Fort Calhoun, cede una barriera della centrale nucleare alluvionata
  2. e adesso chi ha già votato all’estero per il #referendum sul #nucleare?
  3. La Cassazione dice sì al referendum sul nucleare

Share this post

  • Subscribe to our RSS feed
  • Share this post on Delicious
  • StumbleUpon this post
  • Share this post on Digg
  • Tweet about this post
  • Share this post on Mixx
  • Share this post on Technorati
  • Share this post on Facebook
  • Share this post on NewsVine
  • Share this post on Reddit
  • Share this post on Google
  • Share this post on LinkedIn

About the author

Strelnik had written 29 articles for 140nn, social media reporting

bit worker, si interessa di media attivismo digitale e citizen journalism da diversi anni sperimentando le potenzialità offerte dalla rete attraverso strumenti come il blog, il videoblog e la web radio.

2 Responses to "Stato di emergenza 4 per una centrale nucleare in #nebraska, dichiarata la no fly zone"
  1. Rispondi Virgilio Paolo Zanni 16 giugno 2011 12:01 pm

    E questa e’ la dimostrazione che, a giocare con il nucleare, si fa casino!

  2. Rispondi 140nn, social media reporting » Fort Calhoun, cede una barriera della centrale nucleare alluvionata 28 giugno 2011 00:15 am

    [...] l’inondazione del Missouri ha ceduto: l’acqua è entrata all’interno della centrale nucleare di Fort Calhoun circondando gli edifici delle [...]

Leave your response

*